Formazione

VOCI DALL’ILIADE

Immagine per VOCI DALL'ILIADE

LABORATORIO INTENSIVO di DRAMMATURGIA e RECITAZIONE

presso IL CANTIERE TEATRALE di Roma – dal 23 marzo al 23 maggio 2015

a cura di ALESSANDRA FALLUCCHI

“Non sono, questi, anni qualunque per leggere l’Iliade o per “riscriverla”. Sono anni di guerra. E per quanto questa guerra continui a sembrarmi un termine sbagliato per definire cosa sta accadendo nel mondo (un termine comodo direi), certo sono anni in cui una certa orgogliosa barbarie, per millenni collegata all’esperienza della Guerra, e’ ridivenuta esperienza quotidiana.” Alessandro Baricco

Il progetto di laboratorio condotto da Alessandra Fallucchi, con la partecipazione di Edoardo Siravo, prende spunto e ispirazione dal lavoro di riscrittura compiuto da Alessandro Baricco “Iliade: Omero”. L’obiettivo e’ quello di partire dal testo di Omero per creare insieme ai partecipanti al progetto una drammaturgia originale in cui si immaginano gli eroi omerici chiamati in scena (gli dei sono lasciati sullo sfondo) a raccontare, con voce vicinissima alla nostra, la loro storia di passioni e di sangue, la loro grande guerra, la loro grande avventura. Si partirà dalla lettura e dalla studio di alcuni canti dell’Iliade per mettere a fuoco i personaggi principali, le loro storie, il loro dramma e il loro carattere e da lì, anche attraverso l’opera di Alessandro Baricco, procederemo alla scrittura di monologhi e/o duetti costruiti come un flusso di coscienza. Il laboratorio si configura quindi come un percorso che prevede un primo momento di lavoro sulla drammaturgia e un secondo momento di vera e propria messa in scena.

L’Iliade di Omero continua a cantare dal fondo dei secoli. Canta della conquista e della distruzione di Troia, degli Dei, Uomini ed Eroi, memorabili nell’ira e nell’ambizione, nell’audacia e nell’astuzia, nella vendetta e nella pietà, dentro i confini di un eterno campo di battaglia. L’Iliade mostra un’ostinazione sorprendente a cercare, comunque, una logica degli eventi che abbia l’uomo come ultimo artefice. I veri attori dell’Iliade sono gli uomini e le donne,sia i vincitori sia i vinti, che con le loro azioni e le loro passioni muovono un mondo complesso, solo apparentemente lontano, ma in realtà molto vicino a quello di oggi. Rivivono in ogni personaggio valori e sentimenti universali, che da sempre fanno parte della natura umana: la pietà, l’odio, la compassione, la voglia di pace. Nell’Iliade i sentimenti non conoscono mezze misure e da tale integrità scaturisce la struttura netta, decisa, a tinte forti della narrazione. Sullo sfondo delle battaglie raccontate da Omero, che necessariamente saranno ridotte nella loro ampia articolazione, si vuole porre in primo piano soprattutto questi grandi sentimenti dei personaggi umani, le loro virtù e i loro vizi, le loro debolezze e passioni, sofferenze che ancora oggi, dopo migliaia di anni, toccano con le loro corde gli animi di noi tutti.

Dopo la fortunata esperienza del laboratorio ITALIA 15/18. STORIE COMUNI DEL TEMPO DI GUERRA divenuto spettacolo vero e proprio, la compagnia Il Carro dell’Orsa (www.ilcarrodellorsa.it) in collaborazione con la scuola di formazione professionale per attori Il Cantiere Teatrale (www.cantiereteatrale.it) intende promuovere un progetto che preveda una prima andata in scena come STUDIO nella prima parte del 2015 per poi essere presentato in un teatro romano in forma di spettacolo completo nella stagione 2015/16 e proposto in Festival e Rassegne sul territorio italiano e in matinée per le scuole.